Stampa questa pagina  Segnala questa pagina

Bollette luce e gas: cosa cambia a luglio 2020 con la fine della tutela


Settembre 2018  -  Utilità

 

Luglio 2020 sancisce la chiusura del mercato dei prezzi tutelati. Quali sono i vantaggi del mercato libero? Cosa accadrà per chi ancora fa parte della maggior tutela? Quali i criteri di selezione da mettere in atto per la scelta di un nuovo fornitore energetico? Approfondiamolo insieme.

Il 1° luglio 2020 avrà fine il mercato dei prezzi tutelati con conseguente passaggio obbligato, per tutti coloro che ancora facevano parte della maggior tutela, ad uno degli operatori del mercato libero.


Vediamo nel dettaglio in cosa consiste il mercato libero, cosa cambierà e quali criteri adottare per selezionare il proprio fornitore:


In cosa consiste il mercato libero?

Utilità - Lo sapevi che

Il mercato libero è un mercato nel quale il cliente, sia questo un privato o un’impresa, ha facoltà di decidere a quale venditore ed a quali condizioni rifornirsi per le forniture di energia elettrica e gas naturale. In tale mercato i venditori, in accordo con la regolazione vigente, stabiliscono le proprie condizioni economiche per quel che riguarda il costo della “materia prima” (energia elettrica o gas) mentre i costi di trasporto, gli oneri di sistema e le imposte continuano ad essere regolamentate rispettivamente dallo Stato, dalle Società locali di distribuzione e dall’Autorità che regolamenta il mercato energetico (ARERA), e pertanto si tratta di costi che non possono essere negoziati con i venditori.  


Certamente il cliente ha la facoltà di recedere dal contratto e cambiare venditore senza incorrere in oneri aggiuntivi o interruzioni di fornitura. Il cambio prevedrà un termine di preavviso da tre settimane ad un mese, a seconda di quando viene inviato il recesso al fornitore uscente, nel rispetto del termine massimo del giorno 10 del mese precedente quello di passaggio a nuovo fornitore.


Cosa cambierà?
Tutte le famiglie e le imprese che a luglio 2019 ancora faranno parte del mercato di maggior tutela dovranno scegliere a quale offerta del mercato libero aderire.


In caso contrario non sarà interrotta la fornitura di luce o gas, garantita dal “servizio di ultima istanza” definito dalla Legge sulla Concorrenza come “servizio di salvaguardia”, ma non sarà prevista una tutela sul prezzo applicato, che ci si aspetta essere più caro di quello della ex Tutela.  
Al singolo consumatore o all’impresa spetterà dunque il compito di valutare, entro il termine massimo di due mesi dalla data di fine del mercato tutelato, il fornitore del mercato libero più adatto alle proprie esigenze di consumo.


Quali criteri, quindi, adottare per selezionare un nuovo fornitore?
La valutazione del fornitore maggiormente rispondente alle proprie necessità deve prendere in esame una pluralità di variabili sia qualitative che quantitative, non solo il prezzo.


In primo luogo è da considerarsi un plus di grande valore la presenza di un referente commerciale dedicato, una persona competente e preparata che prima di formulare la propria proposta svolgerà un’attenta analisi dello status quo e delle esigenze di consumo.


Pensiamo ad esempio al caso di una fornitura di energia elettrica per un’impresa manifatturiera o ricettiva, casi in cui le valutazioni da fare non potranno non tenere in considerazione la stagionalità, gli orari di picco e quindi di maggior consumo, e le repentine evoluzioni del mercato energetico e di quello in cui operano le stesse attività.


Solo un fornitore in grado di personalizzare la propria proposta commerciale e suggerire la scelta migliore, nel tempo, sulla base delle nostre specifiche esigenze, potrà quindi aderire perfettamente al nostro stile di consumo, consentendoci un risparmio che potrà diventare via via più consistente nel corso del tempo.


Da tenere in forte considerazione sono poi alcuni aspetti qualitativi del servizio quali la presenza di un servizio di fatturazione realmente puntuale e trasparente o un servizio di assistenza clienti interno all’azienda, composto da personale realmente competente.
Tutto questo è ciò che ogni giorno Utilità si impegna ad offrire da oltre 18 anni ai propri clienti business.

 

Se anche tu vuoi toccare con mano la qualità del servizio proposto da Utilità, contattaci per un preventivo gratuito e senza impegno.

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Invialo ai tuoi contatti Segnala questa pagina

 

e condividilo attraverso i nostri social

 

 

 

Inviaci un commento

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:



«Torna indietro

NEWSLETTER

Ogni mese novità e approfondimenti utili sul mercato e su Utilità

SERVIZIO CLIENTI

Un numero gratuito per assistenza sui servizi online, chiarimenti amministrativi e informazioni commerciali dedicate a Clienti, fornitori, partner e alle aziende interessate a diventarlo.
800 94 39 39
(da lunedì a venerdì,dalle 8 alle 20)

Se non sei ancora nostro Cliente scopri i prodotti e servizi di Utilità >

FORNITORE UNICO

Scegli Utilità per la tua fornitura di elettricità e gas.
Scopri l'offerta elettricità >
Scopri l´offerta gas >

CONVENZIONI

PARTNER

Utilità vuole potenziare la propria struttura commerciale.
Per saperne di più clicca qui >

NEWS CORRELATE

A fondo pagina trovi gli altri articoli correlati più letti.
 
 

Bookmark and Share