Stampa questa pagina  Segnala questa pagina

Come gestire il rischio di interruzione dell'alimentazione elettrica aziendale


Febbraio 2018  -  Utilità

 

Blackout elettrico: sai come affrontarlo? Ecco come elaborare, passo dopo passo, un’efficace strategia di resilienza energetica.

Cosa comporterebbe un’interruzione dell’alimentazione elettrica all’interno della tua azienda?

Porsi questa domanda significa fare il primo passo nel processo di analisi necessario all’elaborazione di una strategia di resilienza energetica.


Ogni azienda dovrebbe infatti considerare con attenzione le conseguenze che deriverebbero da una interruzione più o meno prolungata ed elaborare uno specifico piano d’azione, grazie al quale contenere gli eventuali danni ed intervenire rapidamente per il ripristino delle condizioni necessarie alla produzione.

L'esperto di Utilità risponde


Vediamo quindi nel dettaglio come procedere all’elaborazione di una strategia di resilienza energetica:

  1. Conoscere la propria architettura energetica: il punto di partenza della strategia prevede un’accurata analisi della propria struttura energetica individuando i punti di maggiore vulnerabilità. In questa fase sarà utile dotarsi di un sistema accurato di monitoraggio energetico grazie al quale mettere a fuoco eventuali fonti di spreco, ambiti di miglioramento ed aree sulle quali è opportuno intervenire con maggiore tempestività in caso di distacco.

  2. Valutare l’impatto della durata delle interruzioni: dopo quanto tempo l’interruzione di corrente oltre ad interrompere la produzione potrebbe arrecare danno a materie prime, attrezzature, semilavorati o prodotti finiti? Qual è il lasso di tempo oltre il quale ci si troverebbe in condizioni non sicure e/o in grado di ripercuotersi anche su strutture esterne all’azienda? Rispondere a queste domande è necessario per comprendere la priorità da assegnare alle soluzioni di backup al fine di garantire la continuità aziendale.

  3. Utilizzare i dati per guidare la progettazione della strategia: la valutazione attenta dei carichi essenziali da mantenere sempre alimentati al fine di evitare i tempi di inattività nelle aree più critiche permette la selezione della migliore soluzione di backup.

  4. Utilizzare al meglio lo stoccaggio e la generazione in sito: un ulteriore accorgimento può essere costituito dalla valutazione del ricorso a sistemi di cogenerazione da utilizzare in modo indipendente dalla rete elettrica al fine di rafforzare ulteriormente la propria resilienza.

Infine ogni azienda può sopperire ai distacchi utilizzando un gruppo di continuità, e controllare con anticipo i distacchi programmati che la interessano (clicca qui per consultare i piani delle principali reti di distribuzione elettrica sul nostro sito) così da poter intervenire per tempo.

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Invialo ai tuoi contatti Segnala questa pagina

 

e condividilo attraverso i nostri social

 

 

 

Inviaci un commento

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:



«Torna indietro

NEWSLETTER

Ogni mese novitą e approfondimenti utili sul mercato e su Utilitą

SERVIZIO CLIENTI

Un numero gratuito per assistenza sui servizi online, chiarimenti amministrativi e informazioni commerciali dedicate a Clienti, fornitori, partner e alle aziende interessate a diventarlo.
800 94 39 39
(da lunedì a venerdì,dalle 8 alle 20)

Se non sei ancora nostro Cliente scopri i prodotti e servizi di Utilità >

FORNITORE UNICO

Scegli Utilità per la tua fornitura di elettricità e gas.
Scopri l'offerta elettricità >
Scopri l´offerta gas >

CONVENZIONI

PARTNER

Utilità vuole potenziare la propria struttura commerciale.
Per saperne di più clicca qui >

NEWS CORRELATE

A fondo pagina trovi gli altri articoli correlati pił letti.
 
 

Bookmark and Share