Stampa questa pagina  Segnala questa pagina

Consulenza Certificati Bianchi


certificati bianchi

Grazie al nostro partner tecnico CO.META, offriamo anche servizi di consulenza su Certificati Bianchi.



Se hai bisogno di una consulenza o vuoi acquistare Certificati Bianchi contattaci »

Il meccanismo dei Certificati Bianchi, più propriamente detti Titoli di Efficienza Energetica (TEE), è uno dei principali modi per l'incentivazione del risparmio energetico negli "usi finali" dell'energia.

I TEE sono titoli che attestano la riduzione dei consumi conseguita attraverso la realizzazione di interventi di efficienza energetica. Rappresentano uno strumento di incentivazione innovativo lasciando al mercato la definizione della misura dell'incentivo (fissata dal prezzo di scambio sul mercato dei Certificati Bianchi) e al regolatore la sola fissazione dell'obiettivo da realizzare.

In Italia sono stati istituiti dai Decreti del Ministero delle Attività Produttive 20 luglio 2004 (elettricità e gas) e successivamente modificati ed integrati con il D.M. 21/12/07 determinante gli obiettivi quantitativi nazionali di incremento dell'efficienza energetica.

 

Come funziona il meccanismo dei Certificati Bianchi

I progetti di efficienza energetica vanno sottoposti all'AEEG che ne valuta l'ammissibilità e determina il metodo di calcolo del risparmio energetico.

Sono previste tre tipologie di soggetti che possono gestire i progetti di risparmio energetico: gli stessi distributori (o società da loro controllate), le società di servizi energetici (ESCO) che si sono accreditate presso l'AEEG - tra le quali CO.META - e i grossi consumatori di energia, obbligati alla nomina dell'energy manager dalla legge 10 del 1991.

Ai progetti approvati viene riconosciuto un numero di TEE pari al numero di tep risparmiati nell'arco di un anno; ad ogni progetto vengono riconosciuti TEE per la durata di cinque/dieci anni in funzione della tipologia di intervento.

I TEE possono essere commercializzati: i distributori che ne producono in surplus possono vendere quelli in esubero a distributori che sono invece in difetto, le ESCO e i grossi consumatori possono a loro volta vendere i titoli a loro riconosciuti ai distributori che ne sono in difetto; è inoltre possibile commercializzare i TEE presso la borsa dell'energia (GME).

Infine, le tipologie di intervento riconosciute sono molteplici e tra le altre rientrano gli incrementi di efficienza nell'utilizzo dei motori elettrici, degli impianti di illuminazione, della climatizzazione degli ambienti e della cogenerazione, anche di tipo industriale.

 

Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica

Il mercato per la negoziazione dei Titoli di Efficienza Energetica - chiamato "Mercato dei TEE" - è organizzato dal Gestore dei Mercati Energetici (GME), il quale gestisce una piattaforma di mercato ad hoc finalizzata a consentire l'incontro tra la domanda e l'offerta dei titoli.

La contrattazione dei TEE avviene attraverso un sistema di negoziazione continua ed è organizzata in sessioni che hanno luogo almeno una volta la settimana nel periodo febbraio-maggio ed almeno una volta al mese negli altri mesi, anche se attualmente vengono organizzate sessioni settimanali in quasi tutti i mesi. Le contrattazioni avvengono attraverso il metodo della negoziazione continua, generalmente il martedì, dalle ore 9:00 alle ore 12:00.
Gli operatori, tra i quali Utilità, ammessi a questo mercato dei Certificati Bianchi possono accedere e presentare le loro proposte di acquisto e di vendita. Oltre alla contrattazione nella sede organizzata dal GME, è possibile scambiare i TEE attraverso contratti bilaterali diretti.

 

NEWSLETTER

Ogni mese novità e approfondimenti utili sul mercato e su Utilità

FAQ

FORNITORE UNICO

Scegli Utilità per la tua fornitura di elettricità e gas.
Scopri l´offerta elettricità >
Scopri l´offerta gas >

PERCHE’ SCEGLIERCI

Migliaia di aziende e professionisti hanno già scelto Utilità. Scopri perchè >